Siena città europea dello Sport 2020: l’app Myto rimette tutti in forma




Myto: presentata l’applicazione sviluppata dalla società Aubay Italia, nell’ambito del percorso di candidatura di Siena a città europea dello Sport 2020 e scaricabile dal sito ufficiale www.sces2020.it.

Alimentazione, attività fisica e benessere emotivo. Sono questi i tre fattori chiave che incidono sulla salute delle persone e sulla loro qualità della vita e sui quali si sviluppa l’attività di tracciamento e rilevazione di Myto, l’applicazione mobile e web implementata da Aubay Italia, società operante in ambito di tecnologie dell’informazione e partner commerciale e sponsor della candidatura di Siena a città europea dello Sport 2020.

Myto è stata presentata stamani dal presidente e dal direttore tecnico di Aubay Italia, rispettivamente Paolo Riccardi e Marco Appetito, in occasione della conferenza stampa a Palazzo Berlinghieri presieduta dal sindaco Bruno Valentini e dall’assessore allo Sport, Leonardo Tafani, i quali hanno contestualizzato tale operazione nell’ambito del percorso di candidatura della città al prestigioso titolo comunitario. “La candidatura di Siena – ha introdotto il sindaco Valentini – è coerente con l’impegno che abbiamo profuso nel corso del nostro mandato amministrativo per la promozione dello sport in tutte le sue sfaccettature: dalle discipline di base, come in occasione delle rassegne Sport Siena Week-End e Sport in Piazza realizzate in sinergia con il comitato provinciale del CONI e il tessuto associativo cittadino, ai grandi eventi quale, fra tutti, la Gran Fondo Strade Bianche. Proprio per legare univocamente i valori e i significati positivi che sottintendono la pratica sportiva, abbiamo definito un Comitato tecnico-scientifico di alto livello, coinvolgendo soggetti qualificati operanti non soltanto in ambito di sport, ma anche di educazione alimentare, salute e benessere, integrazione socio-linguistica e culturale, qualità della vita”.

“Con questa operazione, Aubay Italia legittima la propria presenza nel Comitato – ha proseguito l’assessore Tafani – ribadendo il suo patrimonio di conoscenze ed esperienza in ambito di tecnologie dell’informazione. Myto si presenta come uno strumento digitale innovativo di facile utilizzo, a disposizione di tutta la collettività senese, e questo aspetto è di fondamentale importanza per l’Amministrazione comunale, perché l’obiettivo principale del percorso di candidatura è quello di rendere Siena una capitale dello sport e del benessere nel quotidiano, prima ancora che attraverso titoli e riconoscimenti”.

Come ha illustrato Marco Appetito, Myto è, infatti, una piattaforma personalizzata a servizio delle specifiche caratteristiche ed esigenze dei singoli utenti, il cui nucleo è costituito da uno staff tecnico-scientifico di alto livello composto da medici, nutrizionisti, psicologi, trainer e wellness coach. “Si presenta facilmente utilizzabile da persone di ogni età – ha specificato Marco Appetito – che desiderino attivare un programma di miglioramento della propria qualità della vita e si basa su tre elementi: la profilazione del singolo utente in base alla rilevazione di parametri vitali e all’analisi del comportamento; la definizione di un modello di riferimento personalizzato in tema di nutrizione, attività motoria e benessere emotivo; il tracciamento delle attività dell’utente attraverso dati giornalieri”.

Per iscriversi a Myto, utilizzabile da pc, tablet e smartphone, è necessario compilare la scheda alla pagina web www.sces2020.it/myto del sito ufficiale della candidatura; a seguito della registrazione, è sufficiente inserire alcuni parametri di natura fisica e sullo stato di salute, a partire dai quali la piattaforma elabora un programma di allenamento e un modello alimentare personalizzati. Per consentire il tracciamento dei propri comportamenti, l’utente dovrà riportare i dati giornalieri.

Il presidente di Aubay Italia, Paolo Riccardi, ha sottolineato che “al contrario delle migliaia di applicazioni scaricabili dal web, Myto offre un servizio unico perché riesce ad affrontare contestualmente i temi dell’alimentazione, dell’attività fisica e di un approccio positivo ai ritmi quotidiani. Grazie a un team di professionisti qualificati, la piattaforma offre programmi che vengono definiti sulle caratteristiche fisiche degli utenti e sui loro comportamenti reali: Myto accompagna il percorso di analisi e miglioramento psico-fisico dell’utente con una presenza costante, competente e discreta”.

In conclusione, il coordinatore del Comitato tecnico-scientifico per la candidatura, Paolo Gheda, ha sottolineato come “progettare e sviluppare iniziative così innovative sulla relazione tra benessere psicofisico, stile alimentare e qualità della vita costituisca una metodologia vincente per sostenere la salute collettiva, all’interno e anche oltre il percorso di candidatura di Siena a città europea dello Sport”.