‘Montaperti Passato e Presente’, tutti gli appuntamenti dell´edizione 2011 della festa




Come ogni anno, a Castelnuovo Berardenga passato e presente tornano ad intrecciarsi in una manifestazione che nasce per rievocare un evento storico che ancora affascina l´immaginario collettivo – lo scontro tra schiere di guelfi e ghibellini del 4 settembre 1260, passato alla storia come Battaglia di Montaperti – ma anche per rinsaldare una comunità attorno ai valori della condivisione e dello stare insieme. Dal 25 agosto al 4 settembre, con un notevole sforzo organizzativo, il Comitato Passato e Presente organizza undici giorni di spettacoli, cultura, sport e ottima cucina, che culmineranno, sabato 3 settembre, in un tuffo nel passato: la cena in battaglia, la fiaccolata al Cippo di Montaperti e lo spettacolo rievocativo in notturna che vedrà protagonista l´attore Matteo Marsan.

 

Tra Casetta, l´Acqua Borra e Montaperti. La manifestazione, promossa in collaborazione con il Comune di Castelnuovo Berardenga, gode del patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Siena e del Comune di Siena, oltre al sostegno della Banca Monte dei Paschi. Tre i luoghi in cui si snoderà la festa: il Circolo Arci di Casetta, sede del comitato promotore, dove va in scena la cucina tipica dell´arte culinaria toscana e senese, ma anche gli spettacoli, tutti gratuiti; l´Acqua Borra, per la cena in battaglia, e il Cippo di Monteaperti, per la fiaccolata e lo spettacolo di rievocazione storica. “Montaperti Passato e Presente – commenta il sindaco di Castelnuovo Berardenga, Roberto Bozzi – è una delle più importanti manifestazioni nel ricchissimo panorama comunale. Un evento che per durata, offerta e significato merita il nostro sostegno e una particolare menzione ai tantissimi volontari che da mesi si danno da fare la riuscita della festa. Sottolineo con piacere – aggiunge il sindaco – il rinnovato rapporto con l´amministrazione comunale di Siena, che ha confermato il suo patrocinio, garantendo quest´anno anche la presenza del gonfalone del Comune e un sostegno alla manifestazione, che ne riconosce il legame con la città e il suo passato. Come amministrazione – conclude – abbiamo sostenuto l´evento a partire dagli appuntamenti di rievocazione storica. Penso, in particolare, alla cena in battaglia all´Acqua Borra, sito che nel 2012 ci vedrà impegnati per concretizzarne il progetto di ripristino e valorizzazione”.

 

Ogni sera si fa festa con Passato e Presente. Ogni sera, a partire da giovedì 25 agosto, Passato e Presente propone cene a tema con specialità di pesce, carne Chianina, locio, fritto, ma anche uno spazio pensato per i giovani, con pizza e birra tutte le sere. Nella serata inaugurale, gli ospiti potranno godere delle prelibatezze del menù messo a punto dalle cuoce di Casetta per la cena Gran Galà ed assistere alla sfilata di moda organizzata dai Negozi Fabiola per presentare la nuova collezione autunno-inverno “Fix design teenager”. Ricchissimo anche il programma del dopo cena, con una proposta diversa per ogni serata: insieme all´immancabile ballo liscio, anche gare di canto e una serata per rendere omaggio ai 150 anni dell´Unità d´Italia, con la partecipazione dell´Unione Corale Senese e la Mens Sana Ballet – Mens Sana 1871 Siena. Per prendere nota di tutti gli appuntamenti basta collegarsi al sito www.monteapertipassatoepresente.it e scaricare il programma dettagliato, comprensivo dei menù. Per prenotare le cene a tema e i tavoli in pista è possibile chiamare il numero 0577 364990, entro la sera del giorno precedente.

 

Sabato 3 settembre, il tuffo nel passato di Montaperti. Ci sarà anche il gonfalone del Comune di Siena, insieme a quello di Castelnuovo Berardenga, nella giornata clou della manifestazione, in programma sabato 3 settembre. L´ampio piazzale sottostante l´edificio dell´Acqua Borra, alle ore 20, ospiterà l´attesa Cena in Battaglia, dove non mancheranno costumi d´epoca e pietanze medievali. Piatti, suoni e storie d´altri tempi che avvicineranno i partecipanti alla tradizionale e suggestiva Fiaccolata dall´Acqua Borra alla Piramide di Monteaperti, accompagnata dal rullo dei tamburi e dal suono delle chiarine d´argento, aspettando le 23, quando Matteo Marsan metterà in scena lo spettacolo rievocativo della battaglia. Una cronaca di quel 4 settembre 1260 in cui “lo strazio e ‘l grande scempio che fece l’Arbia colorata in rosso” si consumarono nella piana di Montaperti, per rivivere ancora la storia e l´atmosfera dell´epica battaglia che vide la Ghibellina Repubblica Senese avere la meglio sulla Guelfa Firenze.