Al via il primo Bilancio Partecipato del Comune di Monteriggioni

Sabato 12 maggio inizia ufficialmente il percorso partecipato del Comune di Monteriggioni “Bilancio in Comune” sostenuto dall’Autorità regionale per la garanzia e la promozione della partecipazione.

I cittadini saranno coinvolti direttamente nella scelta delle priorità di intervento sul tema delle opere pubbliche e dei servizi in materia di mobilità, sociale, scuola e sport. Da maggio a luglio, attraverso assemblee pubbliche, laboratori, elaborazione di progetti, i partecipanti avranno la possibilità di esprimere il proprio parere. Alla fine saranno direttamente i cittadini a votare le priorità e gli interventi da realizzare.

Il percorso partecipato coinvolgerà un campione fino a 120 persone, estratti casualmente in modo da costituire un campione rappresentativo sotto il profilo sociale, demografico e territoriale. Potranno partecipare anche dei cittadini autocandidati per arrivare ad un massimo di 140 cittadini. Alla votazione finale potranno partecipare tutti i cittadini residenti nel Comune di Monteriggioni.

“Avremmo potuto anche farne a meno visto le scelte oculate di questi anni della nostra Amministrazione –dice il Sindaco Valentini – come è stato riconosciuto dal Governo con la recente definizione di Comune Virtuoso. Invece, grazie anche alla condivisione dei partiti di maggioranza, vogliamo provare a metterci in gioco. A dare voce ad un campione significativo della popolazione, per farla sentire protagonista di scelte decisive per la loro vita. Per quanto il giudizio sui propri amministratori comunali possa essere benevolo, oggi c’è un filtro negativo con cui buona parte dei cittadini ci guarda che è il distacco crescente dalla politica, in specie quella nazionale. Noi proviamo a remare contro”.

Il Comune metterà a disposizione una parte del bilancio delle opere pubbliche, circa 900mila euro, da destinare a nuove opere, collocate nella parte del territorio comunale lungo la Cassia, da Uopini, a Tognazza, San Martino, Monteresi, Fornacelle: realizzazione di un Parco urbano nelle frazioni di San Martino e Tognazza, realizzazione di un Centro civico in località San Martino, ristrutturazione dell’immobile di proprietà comunale attualmente sede dell’associazione Donatori di Sangue di Uopini. Per il sociale, la scuola, la mobilità, lo sport i cittadini individueranno, tra i vari servizi che il Comune attualmente eroga, quelli ritenuti maggiormente importanti e ai quali destinare le risorse disponibili.

Per favorire una migliore partecipazione, considerata anche la grande dispersione della popolazione su un territorio articolato in molte frazioni, l’Amministrazione ha ritenuto opportuno individuare due zone: la Zona 1 che riguarda oltre 5000 abitanti e comprende le frazioni di Castellina, Abbadia, Monteriggioni, Strove, Quercegrossa, Montarioso, Belverde, Badesse. la Zona 2 che riguarda circa 4000 abitanti e che comprende le frazioni di Monteresi, San Martino, Tognazza, Uopini, Fornacelle e le campagne limitrofe.

Sabato 12 maggio dalle 10 alle 14:30, presso la Scuola elementare Don Lorenzo Milani, a San Martino sarà dunque la volta della Zona 2 (previsto anche un pranzo buffet). Le prossime assemblee di presentazione per la Zona 1 sono previste per mercoledì 16 maggio dalle 21 alle 23 al Complesso monumentale di Abbadia Isola per i cittadini di Castellina, Abbadia, Monteriggioni, Strove e giovedì 17 maggio dalle 21 alle 23, Circolo ARCI Fontebecci, per i cittadini di Quercegrossa, Montarioso, Belverde, Badesse.

Per avere informazioni: telefono 0577.306634, e-mail [email protected], sito internet www.comune.monteriggioni.si.it. Per autocandidarsi è necessario compilare una scheda: scaricabile dal sito o da richiedere presso l’ufficio segreteria del Comune.