Volley, il presidente di Emma Villas Siena, Bisogno: “Sono stufo di tutto questo, potrei lasciare”




Il Presidente della Emma Villas Siena, Giammarco Bisogno, interviene sulla questione del palazzetto dello sport senese di viale Sclavo. La partita di sabato pomeriggio contro la Conad Reggio Emilia, la prima della Pool Promozione del campionato di Serie A2 maschile, è stata disputata davanti ad un pubblico e ai tifosi solamente grazie ad una ordinanza firmata dal sindaco di Siena, Bruno Valentini. “Abbiamo giocato davanti al nostro pubblico con un’ordinanza – afferma il massimo dirigente della società biancoblu –. Dobbiamo spiegare bene qual è la situazione. A quanto ci risulta in questa settimana dovrà essere presentata tutta la documentazione necessaria alla situazione del palazzetto dello sport senese da parte della Polisportiva Mens Sana e, sempre questa settimana, si riunirà la commissione che dovrà rivalutare il tutto. Ma relativamente a questa commissione non c’è certezza che possa poi esserci un parere positivo sulla possibilità di continuare a giocare al PalaEstra”.

“La posizione della Emma Villas – prosegue il Presidente Giammarco Bisogno – è quella di aspettare la decisione ma è evidente che così non può andare bene. Mi chiedo perché si arrivi ad un punto simile nel corso di un campionato e non all’inizio o alla fine dello stesso. Qual è il senso logico di prendere decisioni simili a febbraio? E poi perché sarebbe possibile fare allenamenti e svolgere tutte le attività che quotidianamente vengono effettuate nel palazzetto dello sport senese e invece non sarebbe possibile giocare le partite di campionato davanti al nostro pubblico e ai nostri tifosi che pagano per acquistare i biglietti e per gli abbonamenti?”.

“Non entriamo nel merito di chi ha sbagliato – prosegue il Presidente della Emma Villas – però è chiaro che siamo davanti ad una situazione stranissima. Noi abbiamo un contratto per giocare al PalaEstra e c’è chi dovrebbe assumersi le proprie responsabilità. Io – afferma ancora Bisogno – non posso andare in giro per i palazzetti della Toscana dopo che ogni volta viene fuori un problema nel luogo dove la Emma Villas dovrebbe giocare. E tutto questo non può avvenire a febbraio quando abbiamo una squadra in testa alla classifica e che ha appena vinto la Coppa Italia di categoria. Io sono stufo di queste cose e nell’ipotesi di un’impossibilità di continuare a giocare al PalaEstra sto valutando se andare avanti o anche se lasciare o meno il mondo della pallavolo”.

“In ogni caso – continua il Presidente Bisogno – attendiamo fiduciosi la comunicazione della Polisportiva auspicando che, al di là delle questioni puramente sportive, venga tenuta in considerazione l’immagine della stessa città di Siena, dei tifosi, della società sportiva e azienda Emma Villas e di tutti gli sponsor che sostengono questo progetto”.