Questa estate a Siena #cheSIfa




Ho la fortuna di lavorare in una struttura ricettiva e quindi il privilegio (non potendo programmare vacanze prima del 3 novembre) di trascorrere tutta l’estate a Siena. La cosa mi piace moltissimo e sono subito andato a “spulciare” il calendario unico degli eventi culturali di quest’anno, realizzato dal Comune di Siena con il titolo “EstatinSiena”.

Lo trovate sul sito Enjoy Siena e devo dire che gli appuntamenti sono veramente tanti ed articolati, con il coinvolgimento di tutti i principali soggetti culturali della città.

I “pilastri” del programma sono sostanzialmente cinque. Il Cantiere Maestà, con la possibilità di salire sulle impalcature ed andare a vedere da pochi centimetri di distanza la Maestà di Simone Martini (c’è tempo fino al 10 settembre), è sicuramente l’opportunità più intrigante ed affascinante.

La mostra “Siena dal ‘200 al ‘400. La Collezione Salini” ai Magazzini del Sale (15 giugno – 15 settembre) è anch’essa un’occasione inedita di ammirare decine di capolavori dei più grandi artisti senesi.

I concerti del Chigiana International Festival (dal 7 luglio al 31 agosto) e dei seminari estivi Siena Jazz (24 luglio – 7 agosto) sono fra gli appuntamenti più conosciuti ed apprezzati a livello nazionale ed internazionale e non deludono mai le aspettative degli appassionati, così come dei curiosi che si affacciano, magari per la prima volta.

E poi c’è quel piacere tutto senese, che si tramanda di generazione in generazione, di andare a vedere il Cinema in Fortezza.

La novità di questa estate 2017 è quella di concerti e letture in alcuni Cortili della città: il Chiostro di San Francesco, il Cortile del Podestà, il Cortile del Rettorato, il giardino di Palazzo Sergardi e il cortile del palazzo di San Galgano. Basta semplicemente rileggere l’elenco, senza neppure sapere, chi saranno gli artisti presenti, per immaginare la magia di queste notti senesi ed andare a cercare le date e segnarle sull’agenda dello smartphone.

Infine, il mio consiglio personale: prendere spunto dalla mostra “Tracce 93. Fotografie di Luca Betti” (fino al 31 agosto) per andare, o per tornare, a vedere il Complesso di San Marco. E’ aperto, con ingresso gratuito, dal martedì al venerdì 10-13 ed il giovedì anche 15.30-18.30.

 

Roberto Guiggiani