Cavalli, ciclisti e camminatori. Tutti ‘Along Francigena’




Cerchiamo di immaginarci la scena: gruppi di cavalieri, ciclisti e camminatori che si mettono contemporaneamente in cammino lungo la Via Francigena – il prossimo 16 marzo – per raggiungere Siena da nord (partenza da Montaione) e da sud (inizio a Radicofani). E che dopo tre giorni di strada, con pranzi e cene a base di prodotti tipici e meritato riposo in agriturismo, si ritrovano tutti insieme la sera di sabato 18 marzo nella contrada della Chiocciola per visitare il museo e per una cena medievale.


Ecco: esattamente questo sarà Along Francigena, una iniziativa promossa proprio per esaltare il valore ed il piacere del muoversi lentamente lungo l’antica strada dei pellegrinaggi e dei commerci, con la città di Siena a fare come sempre da attrattore e da snodo fondamentale.

Tutti i dettagli di Along Francigena, e anche le modalità per l’iscrizione e la partecipazione, sono su Enjoy Siena, ma la formula è senza dubbio molto attraente, soprattutto perché offre lo spunto per attraversare ancora una volta territori di cui non ci si stanca mai di ammirare e di esaltare la bellezza.
Le tappe sono infatti molto affascinanti. Da nord, cavalli e cavalieri toccheranno Montaione, appunto, Gambassi Terme (dove, prima o poi, devo andare a vedere queste nuove Terme della Francigena), San Gimignano e Monteriggioni. Mentre da sud, da Radicofani a San Quirico a Buonconvento per poi risalire fino alla destinazione finale, non mancano certo luoghi che mi stanno nel cuore.
Non è difficile capire come mai è stato deciso di fare, durante i giorni di Along Francigena, anche un contest fotografico, grazie al quale i partecipanti lavoreranno per divulgare nei canali social le immagini della Via Francigena in Toscana, ormai prossima ad una nuova stagione di successo.


E per i cavalieri è previsto, come se le emozioni non fossero ancora abbastanza, anche un gran finale, domenica 19 marzo, quando parteciperanno anche loro alla sfilata – si parla di circa 150 cavalli – per le vie del centro storico di Siena, per la nuova edizione di “A cavallo sulla pietra serena”, con immancabile conclusione in quell’altra meraviglia che è l’Orto de’ Pecci.

Roberto Guiggiani