Giulia Scarpaleggia, la food blogger senese signora della ristorazione toscana




Da sempre, la cucina toscana vanta alcuni dei piatti più apprezzati sul territorio nazionale, arrivando anche a solleticare i palati di tutto il mondo. Materie prime genuine, ricette ecezionali e una forte tradizione, sono la formula perfetta che sta alla base della notorietà delle pietanze nostrane. Oggi, però, l’eccellenza arriva direttamente dalle terre senesi: la senese Giulia Scarpaleggia è recentemente stata nominata ‘Signora della ristorazione Toscana’ dalla rivista Must Review, al fianco di nomi prestigiosi come Annie Feolde dell’Enoteca Pinchiorri (che ha fatto realizzare il suo sito internet da professionisti senesi) e Loretta Fanella, chéf del ristorante Opérà nel Relais Sassa al Sole. Giulia è l’ideatrice del blog di cucina Juls’Kitchen – stories and recipes from Tuscany. Iniziato solo come un divertimento, oggi la cucina è il suo lavoro: scrittrice, food blogger ed insegnante di cucina, Giulia ci ha raccontato il suo percorso ed i suoi gusti culinari.

Partiamo dall’inizio…

“E’ partito tutto con il mio blog, quasi 9 anni fa. All’inizio era solo un divertimento e adesso è il mio lavoro principale: non sono una cuoca, ci tengo a specificarlo perché rispetto molto la professione. Io collaboro con riviste e aziende per l’ideazione e la rivisitazione di ricette. In più, tengo molti corsi di cucina sia con italiani che con stranieri”.

Da dove vengono principalmente i tuoi ‘studenti’?

“Oltre all’Italia, principalmente Stati Uniti, Canada e nord Europa. La cucina toscana è molto apprezzata all’estero”.

Cos’ha di diverso rispetto alle cucine di altre tradizioni e di altri paesi?

“Prima di tutto la sua genuinità. Il rispetto degli ingredienti e la semplicità della loro lavorazione, le ricette che tendono ad esaltare le materie prime senza snaturarle. In più, in toscana usiamo il pane raffermo per piatti come la pappa al pomodoro e la panzanella, senza dimenticare l’olio d’oliva che è un elemento importantissimo per la nostra cucina”.

Sei stata incoronata ‘Signora della ristorazione Toscana’, al fianco di Annie Feolde e Loretta Fanella. Cosa hai provato?

“Decisamente una grande emozione. Must Review  mi ha contattata per un’intervista. Poi quando ho saputo, è stata una grandissima emozione”!

A casa cucini? Qual è il tuo piatto preferito?

“Sempre! Prima di tutto è passione e divertimento. Dopo una giornata di lavoro in mezzo a ricette e ingredienti, torno a casa e preparo la cena, mi rilassa. E’ difficile scegliere un piatto in particolare, ma direi la pappa al pomodoro, che vive a metà tra la tradizione senese e fiorentina, proprio come me”.

Arianna Falchi