Le immagini concettuali di “FotograficaMente”




Una mostra di fotografia concettuale sulle diversità e un concorso per gli studenti

La mostra “FotograficaMente”, ideata e curata dall’associazione di progetti culturali FotograficaMenteSiena nata per realizzare progetti culturali di fotografia concettuale e  promuovere un uso consapevole della fotografia,  proverà a rappresentare il mondo della creatività vista e prodotta tramite l’obiettivo della macchina fotografica e l’occhio del fotografo nell’attuale società dove “tutti fotografano tutto”, si autocelebrano con i “selfie” e l’arte fotografica è sempre più protagonista delle sale di esposizione. La rassegna sarà inaugurata al pubblico oggi alle 18 ai Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico e resterà aperta per un mese intero con ingresso gratuito.

Numerosi gli autori che esporranno ai Magazzini del Sale come Claudio Amadei che trasporterà il visitatore in un viaggio fra architetture antiche e moderne; Camilla Colombo, fotografa di scena che esplora giovani volti e fragili mani; Giacomo Lazzeri e le testimonianze dei nuovi giovani italiani provenienti dall’India, dalla Svizzera o dall’Albania; Marco Onofri che esamina il voyerismo che caratterizza la nostra società; e infine Alessandro Pagni con le sue foto surreali, o surrealiste, che chiama radiografie mentali.

Sarà affidato a Settimio Benedusi, fotografo di fama internazionale, il compito di inaugurare la mostra con il suo racconto autobiografico e il suo passaggio artistico ad un approccio fotografico “più intimo e vero”.

Gli autori della mostra “FotograficaMente” incontreranno il pubblico domani dalle 10 alle 13 nell’Aula Franco Romani del Presidio di San Francesco dell’Università degli Studi di Siena e a seguire presenteranno il concorso fotografico “Le Diversità della Mente”, riservato agli studenti delle scuole superiori e universitari, per diffondere tra i giovani l’arte della fotografia concettuale e creativa (http://www.fotograficamentesiena.it/concorso-fotografico-2017/). Nel pomeriggio dalle 15 alle 17 saranno gli stessi artisti protagonisti dell’esposizione a guidare i visitatori alla scoperta del proprio mondo creativo.