L’agenda di Siena News – Tutti gli eventi dell’ultimo giorno di carnevale




Ultimo giorno di Carnevale e Siena si fa bella con tutti gli eventi di domani, martedì 13 febbraio. Storia, arte e sentimento con Gianni Schicchi e l’anteprima assoluta de “L’amante” al Teatro del Costone, mentre i segreti della nobiltà senese vengono svelati a Palazzo Chigi Saracini.

Siena:

CARNEVALE FOR KIDS 2018: MUSICA E TANTO DIVERTIMENTO IN PIAZZA DEL CAMPO

Carnevale for Kids con musica e giochi in Piazza del Campo. Momenti di festa, all’interno della programmazione dell’assessorato al Turismo, da condividere con gli adulti per festeggiare uno degli appuntamenti più attesi dai piccoli. Per l’ultimo giorno di Carnevale sono previste, a cura di Extempora, attività ludiche diversificate che avranno per tema gli animali a quattro zampe. In programma uno spettacolo comico ambientato nel Medioevo: una storia senza tempo di coraggio, fantasia e riscatto; sfide di abilità con biliardini, flipper, costruzioni ecc.; laboratori creativi per costruire maschere e altri soggetti preferiti dai bambini; e, infine, “cornici selfie” per una foto di famiglia (Info: 0577 292206/128/178).

AL TEATRO DEL COSTONE VA IN SCENA “GIANNI SCHICCHI” E, IN PRIMA ASSOLUTA, L’AMANTE

Alle  21.15, per l’ultimo giorno di Carnevale, verrà rappresentato un dittico di assoluto interesse per tutti i melomani e appassionati dell’opera: in scena le due opere in un atto unico “Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini e, in prima esecuzione assoluta, “L’Amante” di David Boldrini. La prima è una delle opere più conosciute di Puccini, facente parte, insieme a “Tabarro” e “Suor Angelica”, del celebre Trittico. Di carattere buffo, il libretto di G. Forzano, racconta la vicenda tratta dalla Commedia dell’Alighieri in cui il fiorentino borghese Gianni Schicchi sostituendosi al defunto Buoso Donati cambia al testamento norma per aggiudicarsi la donna della Torma e per assicurare il matrimonio tra la figlia Lauretta e il nipote di Donati Rinuccio. “L’Amante”, scritta da David Boldrini nel luglio del 2017, si svolge, come la precedente, a Firenze; ambientata ai nostri giorni, l’intreccio si basa sullo scambio tra moglie e marito dei rispettivi telefoni. In un pomeriggio caratterizzato da continui messaggi telematici il transito in salotto di una suocera e di due figli in mezzo a due genitori dissociati, trascinerà lo spettatore verso un drammatico finale a sorpresa .

Prevendita biglietti, al costo di 20 euro, all’Info Point in Piazza del Campo, 69 (Tel. 0577/282384), oppure un’ora prima dello spettacolo alla biglietteria del Teatro del Costone.
Per informazioni contattare il 329 7843935.

I segreti della nobiltà senese si scoprono a Palazzo Chigi Saracini

Per gli amanti delle storie legate ai personaggi illustri della città da non perdere il percorso a Palazzo Chigi Saracini, dalle ore 11.30. Le porte dell’attuale sede dell’Accademia Musicale Chigiana saranno aperte ai visitatori per ripercorrere la storia della famiglia Chigi Saracini, una delle più prestigiose della nobiltà senese. Il percorso si snoderà tra gli affreschi conservati nello storico edificio e nel salone dei concerti realizzato da Arturo Viligiardi, dove sarà possibile per ammirare alcuni esemplari di rari strumenti musicali. L’ingresso è a pagamento e gratuito per i bambini fino ai 6 anni. Le visite possono essere effettuate tutti i giorni, mentre il sabato è necessaria la prenotazione. Per informazioni è possibile chiamare i numeri 366 8642092, 0577 22091 oppure scrivere a [email protected]

Il Pianoforte apre la nuova edizione de ‘I concerti delle 7’

Nuova stagione de “I Concerti delle 7’ al Franci. Torma domani la rassegna musicale organizzata dall’Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci con l’Università degli Studi di Siena, per scoprire e riscoprire tutti i colori delle sette note, attraverso un ricco programma di performance dei migliori talenti del Conservatorio senese. Per l’occasione il primo appuntamento ospitato nella Sala Rosa, in Piazzetta Silvio Gigli, dalle 19, sarà interamente dedicato al pianoforte. Ad aprire il nuovo anno dei concerti in Sala Rosa sarà l’esibizione di Giorgio Barni allievo della classe della professoressa Paola Franconi, che proporrà al pianoforte un excursus che spazia attraverso due secoli di musica. La performance inizierà con la Sonata K 331 di Wolfgang Amadeus Mozart, per passare ai tre capolavori di Frédéric François Chopin: Notturno op. 9 n. 1, Valzer op. 64 n. 2, Fantasia- Improvviso op. 66. La serata proseguirà con Clair de lune, celebre movimento ispirato alla poesia di Paul Verlaine, tratto dalla Suite Bergamasque di Claude Debussy, autore di cui quest’anno ricorre il primo centenario della morte. Il concerto terminerà nella Russia del ‘900, con il Preludio op. 3 n. 2 di Sergei Vasilievich Rachmaninoff.

Poggibonsi:

Amore, morte e rinascita nell’opera di Leonard Cohen

Dopo la serata dedicata a David Bowie prosegue la rassegna “The Rocking Dead” promossa dall’associazione La Scintilla e dedicata a ‘Il rock non-morto e diversamente vivo: testimonianze di un’avventura formidabile’.

Il prossimo appuntamento è con la serata dedicata a Leonard Cohen, “La crepa e la luce”,  alle 21,30 presso la Sala Set del Politeama di Poggibonsi. Sarà Ivo Grande a tentare, con l’aiuto del cantautore Carmine Torchia e del giornalista, scrittore e critico musicale Stefano Solventi, di raccontare la parabola di questo grande artista.

Ingresso 3 euro, gratis per gli associati La Scintilla.

Info e prenotazioni: [email protected]