La violista vincitrice di un Grammy Kim Kashkashian a Siena




Nello stesso giorno, alle ore 21.15, si terrà anche un appuntamento musicale a Monticiano nel chiostro della Chiesa di Sant’Agostino, protagonisti alcuni allievi chigiani di pianoforte e di violino.

La grande violista e vincitrice di un Grammy Award Kim Kashkashian suonerà domani a Siena. L’appuntamento d’eccezione è per le 21.15 nella Chiesa di Sant’Agostino. L’esibizione della musicista statunitense di origine armena rientra nell’ambito del Chigiana International Festival, nell’area Chigiana Legends dedicata ai concerti dei docenti del corsi di perfezionamento chigiani: quest’anno infatti la grande artista tiene per la prima volta un suo seminario di viola.

Il recital solistico prevede l’esecuzione di tre Suites di Bach adattate dalla monumentale raccolta di Suites per violoncello solo: la n. 1, la n. 2 e la n. 4, alle quali si intercaleranno alcuni brani tratti dalla sequenza Signs, Games and Messages di Kurtág, l’autore ungherese al quale quest’anno l’Accademia Chigiana dedica un tema trasversale per i suoi novant’anni: tema che percorre quasi tutti i programmi dei concerti in cartellone.

Sempre domani si terrà alle 21.15 a Monticiano nel chiostro della Chiesa di Sant’Agostino un appuntamento musicale, protagonisti alcuni allievi chigiani delle classi di pianoforte e violino, docenti rispettivamente Lilya Zilberstein e Boris Belkin.

Kim Kashkashian, vincitrice di un Grammy Award nel 2013 per il miglior CD strumentale solista di musica classica, è unanimemente ritenuta un’artista dalle caratteristiche uniche. Nata nello stato del Michigan da genitori di origine armena, durante la sua formazione Kim Kashkashian è stata profondamente influenzata dagli insegnanti Walter Trampler e Karen Tuttle, con cui ha studiato al Conservatorio Peabody di Baltimora. Il suo CD “Kurtág/Ligeti Music for Viola”, premiato con il Grammy, è stato pubblicato dalla rinomata etichetta ECM New Series nel settembre del 2012. Nel 2014 ha invece ricevuto la George Peabody Medal per il suo eccezionale contributo alla musica in America, così come il prestigioso Golden Bow in Svizzera.

Kim Kashkashian ha lavorato senza sosta per ampliare la varietà di tecniche e di repertorio per la viola. Fedele sostenitrice della musica contemporanea, ha spesso collaborato con György Kurtág, Krzysztof Penderecki, Alfred Schnittke, Giya Kancheli e Arvo Pärt; hanno inoltre composto per lei anche Peter Eötvös, Ken Ueno, Thomas Larcher, Lera Auerbach, Tigran Mansurian, Paul Chihara, Sofiya Gubaidulina e Linda Bouchard.

Come solista è apparsa con le migliori orchestre di Berlino, Londra, Vienna, Milano, New York, Cleveland e in recital al Metropolitan Museum di New York, alla Jordan Hall di Boston, a Filadelfia, Pittsburgh, Cleveland, Francoforte, Berlino, Parigi, Atene e Tokyo. Il Festival Marlboro e la scuola viennese rappresentate dal suo mentore, Felix Galimir, sono stati di grande importanza nello sviluppo del suo amore per la musica da camera. Kim Kashkashian partecipa regolarmente ai Festival di Verbier, Salisburgo, Lockenhaus, Stavanger, Marlboro e Ravinia.

Kim Kashkashian collabora da molto tempo in duo con il pianista Robert Levin e con la percussionista Robyn Schulkowsky ed è membro del Trio Tre Voce. Ha inoltre suonato in quartetto d’archi con Gidon Kremer, Daniel Phillips e Yo-Yo Ma.

La sua collaborazione con la prestigiosa etichetta ECM iniziata nel 1985 ha portato alla realizzazione di un’estesa discografia che comprende le sonate complete di Hindemith e Brahms, un CD di canzoni argentine, i Concerti di Schnittke, Bartók, Penderecki e Kurtág, oltre alle Sonate per viola da gamba di Bach, incise con Keith Jarrett.

Kim Kashkashian ha insegnato in Indiana (a Bloomington) e in Germania (a Friburgo e Berlino). Attualmente vive con la figlia a Boston, dove insegna viola e musica da camera presso il Conservatorio del New England. È uno dei membri fondatori del progetto “Music for Food”, iniziativa guidata da musicisti che prevede una serie di concerti a scopo benefico contro la fame nel mondo. Quest’anno tiene per la prima volta un seminario di viola presso l’Accademia Chigiana di Siena.

I biglietti per il concerto di Siena (intero 18 euro, ridotto 10 euro) possono essere acquistati online al sito www.chigiana.it (oppure, con sovrapprezzo, sul portale Ticketone.it anche presso i rivenditori autorizzati) oppure al botteghino di Palazzo Chigi Saracini dalle ore 10 alle ore 18 e da due ore prima dell’inizio del concerto direttamente presso la Chiesa di Sant’Agostino.
Per prenotazioni e informazioni, dal lunedì al venerdì dalle  9 alle 17 al numero 0577 286300; e-mail [email protected]
L’appuntamento musicale di Monticiano è a ingresso gratuito.