Grazia e Prosseda per la seconda della Micat in Vertice

Accademia Chigiana, venerdì alla Micat in Vertice il prestigioso duo oboe-pianoforte di Paolo Grazia e Roberto Prosseda

Dopo il concerto d’inaugurazione, la stagione concertistica Micat in Vertice dell’Accademia Musicale Chigiana prosegue venerdì 7 dicembre alle 21 nel Salone dei concerti di Palazzo Chigi Saracini (a Siena in via di Città 89) con un concerto di un duo d’eccezione, costituito dall’oboista Paolo Grazia e dal pianista Roberto Prosseda.

La Micat in Vertice (dal motto della famiglia Chigi, “Brilla in cima”), la stagione concertistica invernale dell’Accademia Chigiana, è una delle più longeve del mondo, essendo giunta quest’anno alla 96esima edizione.

Il programma, particolarmente ampio nella varietà stilistica e temporale degli autori proposti, spazia dal romanticismo al Novecento storico fino ai nostri giorni. Vero e proprio centro gravitazionale è Mendelssohn, autore del quale Roberto Prosseda è oggi uno dei massimi specialisti mondiali. Si inizia con le Tre romanze op. 94 di Schumann, un mirabile ciclo con il quale il grande musicista tedesco dette un rinnovato slancio alla letteratura per oboe, apparentemente messa un po’ in penombra dai romantici. Si prosegue appunto con una significativa scelta di pagine di Mendelssohn: una selezione delle Romanze senza parole, vera icona della pagina breve di stampo romantico, e la Fantasia op. 28, scritta in Scozia: da qui il sottotitolo di «Sonate Ecossaise».

Con un deciso salto in avanti nel tempo, il duo presenterà quindi la Sonata op 185 di Poulenc, pagina della maturità scritta nel 1962. A seguire, evento nell’evento, D’autres arabesques in prima esecuzione italiana, del giovane compositore milanese Federico Gardella, e l’ardua Sequenza VII per oboe di Berio. In conclusione, un ritorno al tardo romanticismo con la Sonata op. 166 di Saint-Saëns, altro esempio di lavoro dell’estrema maturità scritto nel 1921, anno della scomparsa del musicista francese.

Diplomatosi presso il Conservatorio di Bologna, Paolo Grazia si è perfezionato con Ingo Goritzky presso la Hochschule für Musik di Stoccarda e con Hansjörg Schellenberger presso l’Accademia Chigiana di Siena. È vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali, anche nell’ambito della musica da camera. Ha al suo attivo numerose tournée come solista e importanti formazioni cameristiche in Europa, Canada, Stati Uniti, Sud America, Giappone. Regolarmente invitato a tenere masterclass in Europa e Giappone. Primo oboe solista presso l‘Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, attualmente ricopre questo ruolo presso l‘Orchestra del Teatro Comunale di Bologna. Numerose anche le collaborazioni con prestigiose compagini italiane e le registrazioni discografiche. Attualmente docente presso la Scuola di Musica di Fiesole, tiene regolarmente masterclass in Italia ed Europa.

Roberto Prosseda ha guadagnato notorietà internazionale in seguito alle incisioni Decca dell’integrale della musica pianistica di Mendelssohn. È vincitore di numerosi premi discografici. Alla sua formazione hanno contribuito Dmitri Bashkirov, Leon Fleisher, Alexander Lonquich, William Naboré, Boris Petrushansky, Franco Scala, Charles Rosen, Karl Ulrich Schnabel, Fou Ts’ong, docenti con cui ha studiato presso l’Accademia Pianistica di Imola, l’International Piano Foundation e ai corsi di Sermoneta. Si è affermato in vari concorsi internazionali. Roberto Prosseda suona regolarmente con alcune delle più importanti orchestre del mondo.  È anche particolarmente apprezzato nelle interpretazioni di Mozart, Schubert, Schumann, Chopin, autori a cui si è anche dedicato nelle sue più recenti incisioni Decca. Attivo anche nella promozione della musica d’oggi, Prosseda ha in repertorio l’integrale della produzione pianistica di Petrassi, Dallapiccola e Aldo Clementi e numerose composizioni di compositori italiani contemporanei. Suona in pubblico anche il piano-pédalier.

I biglietti (primi posti intero 25 euro, primi posti ridotto 20 euro; ingresso intero 18 euro, ingressso ridotto 10 euro) possono essere acquistati il 6 dicembre dalle 16 alle 18.30 e il giorno del concerto dalle 19 presso la biglietteria del Palazzo Chigi Saracini (a Siena in via di Città 89). Possono essere acquistati anche online al sito www.chigiana.it fino alle ore 12 del 22 novembre (oppure, con sovrapprezzo, sul portale Ticketone.it anche presso i rivenditori autorizzati).

Prenotazioni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 al numero telefonico 333.9385543.

Per informazioni: tel. 0577-22091 oppure via e-mail: [email protected]