A Castiglione della Pescaia arte e cibo sono due facce della stessa medaglia




Per chi lo conosce sa che il bancone della Terrazza Bistrot di Castiglione della Pescaia (Grosseto) è un laboratorio di cocktail, un meltin pot di ingredienti, un banco di lavoro dove la menta per il mojito è di fianco al lime da spremere sul moscow mule e la parete, intitolata “Open Wall” è lo spazio espositivo dove rivolgere uno sguardo e ammirare, quando foto quando illustrazioni d’autore. Da maggio a oggi, questo corridoio bianco, all’ingresso del locale, ha ospitato oltre 50 opere d’arte di 3 artisti diversi (se consideriamo il prossimo fotografo in esposizione allora gli artisti diventano 4) e ha catturato l’attenzione di tutti quei signori e quelle signore che in questo luogo spesso sono entrati per fare altro, tipo bere uno spritz o mangiare un buon “crudo”. La potenza dell’immagine ha saputo richiamare l’attenzione su di sé e stimolare molti brevi dialoghi sul concetto di arte, sulla forza della fotografia e su l’idea che forse, una parete bianca, benché un luogo di per sé spoglio può essere trasformato in uno spazio stimolante. Se chiediamo ai proprietari di questo locale, situato in uno degli angoli più suggestivi di Castiglione della Pescaia, il perché di “Open Wall”, il perché cioè di un luogo dedicato all’arte laddove a pochi passi c’è una cucina che sforma prelibatezze di mare e di terra, si capisce fin da subito che la risposta va ricercata nella loro filosofia di vita. “Abbiamo voluto dedicare uno spazio del nostro bistrot – affermano i proprietari – alla cultura credendo appunto che potesse essere un altro importante piatto del nostro menù, da consumare in piedi, magari con un buon vino”. Così, dopo Andrea Bianchi, fotografo sardo, Giacomo Fè, fotografo e cittadino del mondo e Michele Guidarini, illustratore e artista, arriva Alessia Peruccon, in arte Ale Is Back.

A partire da domenica 13 agosto le foto dell’artista, classe 1977 e originaria di Crespano del Grappa (TV) occuperanno la parete di “Open Wall” . La mostra dal titolo “I am only a dream” è una rassegna di fotografie scattate in giro per varie città europee e rappresenta una serie di appunti di viaggio che hanno trasformato Alessia nella fotografa ed attenta osservatrice di oggi. Alternati tra colori e bianco e nero, i momenti catturati dal suo obiettivo svelano frammenti delle storie dei curiosi personaggi immortalati in inediti scatti. Allo spettatore l’opportunità di immaginare e fantasticare su cosa stia succedendo, in un intreccio tra il sogno e la realtà.

Attenta curatrice, paziente osservatrice, le sue foto nascono dall’esigenza personale di evasione e dalla carnale voglia di vivere, conoscere e superare gli aspetti più superficiali dell’attualità.

“Quando mi è stato chiesto di proporre un tema qui nell’incantevole Terrazza di Castiglione della Pescaia, – spiega Alessia, alle prese con la scelta delle ultime cornici – sentivo molto forte il desiderio di esporre questa serie di foto che considero “appunti di viaggio” e che per buona parte sono state anche le prime foto che mi hanno accompagnata nella scoperta della fotografia.

Ci tenevo molto a condividere queste immagini che tutt’oggi mi regalano emozioni e mi suscitano una costante nostalgia e inquietudine. “Non mi ritengo una “streetphotographer” – sottolinea – e non condivido appieno la classificazione di genere. Mi sento piuttosto una semplice osservatrice di tutto ciò che mi circonda, sia che si tratti di strade, oggetti o persone”.

Il vernissage inizierà a partire dalle 20, vedrà la presenza della fotografa e sarà accompagnato da un dj set live e una cocktail selection. Sarà inoltre l’occasione ideale per visitare il “Secret Garden”, un giardino allestito con gusto e per il gusto nella terrazza en plein air del locale, spazio che più di ogni altro caratterizza questo bistrot affacciato sul molo 16 di Castiglione della Pescaia.

Nicola Ciuffoletti