A Casole d’Elsa la Boheme con Cristina Ferri

 

Cristina Ferri

Cristina Ferri

Dopo il successo della Traviata, rappresentata la scorsa estate a Monteriggioni, l’opera torna in piazza con La Bohème di G. Puccini.

Scenario naturale la piazza di Casole d’Elsa dove il 13 agosto (ore 21) i registi Alberto Paloscia e Sergio Licursi daranno vita ad uno spettacolo che, sulle orme del precedente, vedrà abolite le tradizionali scenografie sostituite con la fascinazione degli elementi e arredi urbanistici del luogo. Una scelta registica che è stata subito ripresa anche dal Festival di Torre del Lago e dal Ravenna Festival presieduto da Cristina Muti che ha deciso di aprire la stagione estiva con questo nuovo approccio.

Ad interpretare l’opera pucciniana, il soprano senese Cristina Ferri nel ruolo di Mimì, Giorgio Casciarri, tenore fiorentino, vestirà i panni di Rodolfo, mentre a dare voce a Colline il basso Paolo Pecchioli, anche lui della città gigliata, Franco Rossi sarà il pittore Marcello, per Schunard Alvaro Lozano e Alcindoro/Benoit il caratterista e istrionico Alessandro Calamai. Artisti di livello che, annientando le distanze del palcoscenico, interagiranno con il pubblico facendolo partecipe, all’interno dei quattro atti, del capolavoro del grande compositore. (altro…)

Ex portiere del Siena diventa un artista: a Casole la sua mostra personale

Casole d'Elsa

Casole d’Elsa

Il palazzo comunale di Casole d’Elsa, in collaborazione con la pinacoteca Arteviva, sta ospitando la mostra personale di Fabrizio Biagi “Le cose e la vita”. Molti si ricordano di Fabrizio Biagi per le sue imprese da portiere negli anni ’60 e ’70 nel Siena e in altre squadre della nostra provincia. Il connubio arte-calcio è strano solo in apparenza. Sono tanti i casi di calciatori o allenatori vicini alla pittura. Aldo Dolcetti, ex giocatore di Pisa e Cesena e attualmente tecnico e commentatore televisivo, è un affermato pittore. Manlio Scopigno, indimenticato allenatore del Cagliari, era un esperto di arte contemporanea (scopritore di Corrado Cagli), così come Fabio Capello è un raffinato collezionista. Anche Fabrizio, unitamente alla sua passione sportiva, ha coltivato sin da ragazzo l’amore per la pittura, in particolar modo per gli acquerelli, tecnica nella quale è un vero maestro al punto da aver ricevuto, negli anni, attestazioni di stima da parte di esperti come Antonio Paolucci, attuale direttore dei Musei Vaticani.
Nella pittura di Fabrizio Biagi troviamo momenti di vita vissuta, impressioni e, soprattutto, emozioni, come quelle che regalava in porta tanti anni fa.
La mostra è visibile fino al 6 giugno presso l’atrio del Palazzo comunale di Casole d’Elsa in piazza Lucchetti dalle 8 alle 20.

Teri Carli: “Istituire un’area naturale protetta a Casole d’Elsa”

Casole d'Elsa

Casole d’Elsa

Istituire un’area naturale protetta sul corso del fiume Cecina  fino a Bocca del Pavone ed estendere la Riserva statale di Cornocchia, oggi nel Comune di Radicondoli, anche nei confini di Casole d’Elsa. Sono queste due misure concrete che Teri Carli, candidata a sindaco di Casole d’Elsa del Centrosinistra, intende realizzare qualora fosse eletta primo cittadino. I temi ambientali sono stati al centro dell’incontro svoltosi nei giorni scorsi al quale era presente, tra gli altri, anche Enrico Rossi. (altro…)

Ricerca geotermica. Il Pd di Casole d’Elsa si mobilita in vista dell’incontro con la Regione Toscana

Casole d'Elsa

Casole d’Elsa

Definire le zone di tutela paesaggistica entro le quali impedire ogni attività geotermica; creare prospettive occupazionali legate al rilascio delle eventuali autorizzazioni di coltivazione; stabilire, prima delle concessioni definitive, i percorsi di sviluppo anche nelle filiere di utilizzo del vapore e dell’acqua calda per usi domestici e agricoli. Sono questi in estrema sintesi, le richieste avanzate dal Partito democratico di Casole d’Elsa alla giunta regionale, in vista dell’incontro convocato, per lunedì 31 marzo, dalla Regione Toscana per incontrare i sindaci dei comuni dei territori interessati dai permessi di ricerca geotermica. (altro…)

Centro Pari Opportunità, la Valdelsa ci crede

Poggibonsi

Poggibonsi

Centro Pari Opportunità sempre più strumento di partecipazione con rapporti e  coinvolgimento più stretto di associazioni e Consigli Comunali. Questi alcuni principi base del riassetto organizzativo e funzionale che interessa il CPO e che è stato presentato sabato 8 marzo nel corso del Consiglio Comunale aperto e congiunto sul tema “Donne e uomini alleati nel promuovere sviluppo e coesione sociale”, che si è svolto presso l’Accabì-Hospitalburresi di Poggibonsi e che ha visto tutti i Comuni dell’Alta Valdelsa insieme. (altro…)

La Valdelsa unita per il Giorno della Memoria

Auschwitz

Auschwitz

Tutta la Valdelsa unita per ricordare l’orrore dell’Olocausto nel Giorno della Memoria. Il prossimo 27 gennaio infatti si celebra la giornata in cui il nostro Paese ricorda le vittime del nazismo e dell’Olocausto, proprio nella data in cui nel 1945 fu liberato il campo di concentramento di Auschwitz.

I Comuni di Poggibonsi (che svolge il ruolo di capofila), Casole d’Elsa, Colle di Val d’Elsa, Radicondoli e San Gimignano con il patrocinio dell’Amministrazione provinciale di Siena hanno organizzato un programma dedicato soprattutto alle scuole del territorio.

“È fondamentale ogni anno ricordare questa giornata – spiega Susanna Salvadori assessore alla Cultura del Comune di Poggibonsi, capofila delle iniziative per il 2014 – Abbiamo il dovere di trasmettere alle nuove generazioni la memoria di ciò che è accaduto in un momento storico tragico ed oscuro per tutta l’Europa, con l’obiettivo che nulla di simile si possa ripetere in futuro”. (altro…)

A Casole d’Elsa assemblee nei circoli del Pd per decidere i candidati alle primarie

Casole d'Elsa

Casole d’Elsa

Fino al 31 gennaio nei circoli del Pd di Casole d’Elsa si terranno le assemblee, aperte a iscritti ed elettori del centrosinistra, per discutere e presentare le candidature in vista delle primarie del 9 marzo. Le primarie rappresentano un esempio di democrazia e offrono la possibilità di partecipare alle scelte fondamentali della comunità.

Per questo motivo il Pd di Casole d’Esa ha scelto di selezionare il candidato sindaco, attraverso le primarie, auspicando la partecipazione del maggior numero di persone possibile. L’obiettivo è quello di avere più candidature alle primarie del 9 marzo, individuando nelle sedi del Pd, le persone disposte a mettersi a servizio della collettività.

Galleria fotografica

CAPITALE SOCIALE: € 10.000 I.V. - P.IVA/CF 01190490522 - Registrazione Tribunale di Siena n.683 del 25.6.1999 - Direttore Responsabile Stefano Bisi