Piccini rompe il silenzio: “Avanti per la mia strada, ho avuto il coraggio di parlare”




Riceviamo e pubblichiamo integralmente una nota inviata dal candidato sindaco Pierluigi Piccini in merito alla vicenda de Le Iene che lo vede protagonista.

“In questi giorni si sono susseguite, come è normale che sia, reazioni e voci di varia natura al servizio televisivo dedicato alla vicenda di David Rossi. Colgo positivamente questa nuova attenzione, e credo che tutta la chiarezza che è possibile aggiungere sia non solo positiva, ma dovuta a Siena e alla nostra comunità. Dal canto mio confermo la disponibilità a parlare di tutto ciò che so, e che ho detto già da molti anni, consapevole di sostenere un’ipotesi scomoda: soprattutto per me. Sono al centro dell’attenzione, mio malgrado. Ma perché? Solo perché ho avuto il coraggio di dire ciò che tutta la gente di Siena pensa. Da Siena nessuno si è mai esposto. Un ex senatore ha parlato di “omicidio di Stato”; Report, Le Iene, un giornalista attento come David Vecchi: tutti (da fuori) si occupano di una morte che pone tanti interrogativi. Ora qualcuno cerca di strumentalizzare le mie affermazioni, peraltro registrate a mia insaputa. Il vero problema è che il sindaco di Siena o quei pochi che mi criticano sono stati comodamente omertosi, finora. Io, invece, sostengo da tempo una opinione diversa da quella ufficiale. Vado comunque avanti per la mia strada, cercando di contribuire in ogni modo possibile alla ricerca della verità, nel più profondo rispetto della famiglia, con la sobrietà e il rigore che la nostra città merita. Non servono più mesi di discussione pubblica: serve un lavoro serio e preciso di approfondimento al solo servizio della verità”.