FOTOGALLERY – Una giornata ‘equosolidale’ a Sarteano

Sarteano

Il 25 aprile, a Sarteano, si trasforma in una giornata “equosolidale”. Il programma parte dalle 10 con l’apertura dello stand espositivo e informativo del progetto “La via della seta”, in piazza XXIV giugno 1944, con la partecipazione della presidente vietnamita della cooperativa Craft Link. Alle 11, questa iniziativa si integrerà con la deposizione della corona in memoria ai caduti da parte del sindaco Roberto Burani, dei rappresentati dell’Anpi e delle associazioni combattentistiche. Alle 13 tutti a pranzo a Pietraporciana con i rappresentanti di Legambiente e dell’Anpi di Chianciano Terme. Alle 17, laboratorio per ragazzi: “Il mondo fatto a colori”. Alle 17.30, nella piazza principale di Sarteano: “Lan Tran Tuyet si racconta”: testimonianza diretta della realtà artigiana vietnamita e prospettive future del progetto di commercio eqeuo. Segue il concerto del gruppo Yacouba Dembelé & Djeli-Kan, che proviene dal Burkina Faso a concludere una giornata degna di un comune come Sarteano, tra i pochi a fregiarsi del riconoscimento di ”Città equosolidale”.

Da segnalare la valenza del progetto “La via della seta”: le stole in seta, cotone e lino venduti a Sarteano sono frutto del lavoro delle sapienti mani delle artigiane vietnamite della cooperativa Craft Link. Si tratta di circa 6000 donne delle comunità rurali del Vietnam che durante la stagione delle piogge si dedicano all’allevamento del baco da seta e dalla tessitura della stessa realizzando un prodotto naturale nel rispetto delle tradizioni locali. Il lavoro di queste artigiane contribuisce allo sviluppo economico di una delle aree più povere del Paese, garantendo l’accesso delle comunità alle risorse necessarie per la crescita del proprio territorio. Al termine del processo produttivo, che utilizza materie prime e coloranti rispettosi dell’ambiente, queste donne vietnamite vendono direttamente in Italia il loro prodotto senza nessun passaggio intermedio. Questo permette loro di percepire un compenso dignitoso e funzionale alla loro crescita economica, ed alla cooperativa Wipala, che insieme a Oxfam Italia è un soggetto di riferimento in Toscana per il commercio equo e solidale, in grado di offrire ai propri clienti un prezzo accessibile e delle condizioni di vendita a rischio zero per il compratore. Nuovi negozi, ogni mese aderiscono, al progetto con la vendita ai propri clienti delle stole in seta naturale “La via della seta”. Grazie a questo successo si sono moltiplicati i produttori artigiani che hanno aderito alla cooperativa vietnamita Craft Link e che hanno visto i loro profitti crescere, aiutando queste famiglie ad uscire da condizioni di povertà.

SCRIVI UN COMMENTO

Galleria fotografica

CAPITALE SOCIALE: € 10.000 I.V. - P.IVA/CF 01190490522 - Registrazione Tribunale di Siena n.683 del 25.6.1999 -