Rapolano Terme – Resoconto dell’assemblea della Misericordia

Il 27 Ottobre 2011 si è svolta l’assemblea della Misericordia di Rapolano Terme. Spiega il Governatore Fabrizio Tofani: “Quest’ anno l’appuntamento è stato particolarmente importante in quanto oltre a relazionare sulle attività oramai consolidate quale il trasporto sanitario e sociale, la protezione civile, l’antincendio boschivo, ada, lo sportello del microcredito di solidarietà, i servizi del poliambulatorio, le attività culturali e ludiche, si è parlato anche delle nuove attività, tra le quali l’accoglienza e la gestione dei profughi provenienti dalla Libia, insieme alla Parrocchia e al Comune di Rapolano Terme. Si è parlato inoltre dell’acquisto di un ulteriore pulmino a nove posti che è stato messo a disposizione di tutta la comunità e soprattutto si è discusso e approvato la nascita del Magistrato dei giovani.” Il Governatore Tofani a tal proposito si dice molto soddisfatto: “In un momento come questo – dichiara – veder nascere un Magistrato (consiglio) dove i giovani possano ritrovarsi, parlare dei loro problemi, di quelli della comunità nella quale viviamo e fare proposte al magistrato della Misericordia è molto positivo: è una assunzione di responsabilità. Troppo spesso si parla di disimpegno dei giovani, non è così; i giovani non sono né migliori, né peggiori di come eravamo noi; sono diversi perché diverso è il mondo, diverso è il contesto sociale, diverse sono le modalità di comunicazione, diverse sono le certezze del futuro. Certo è che percepiscono il senso delle ingiustizie in un modo molto profondo. Mi auguro che i giovani sappiano mettere a frutto questa opportunità, vera e non formale – prosegue Tofani – non solo per la Misericordia ma per l’intera comunità e per loro stessi. Questa iniziativa nata tra e con la parrocchia di Rapolano Terme e in particolare con il Parroco e correttore della Misericordia Don Giovanni Ferrari, vedrà lo stesso Parroco con le consorelle Martina Giardi, Giulia D’Arcangelo e Vanessa David attori principali per la nascita di questo nuovo strumento.” Spiega Don Giovanni Ferrari: “La grande tradizione della Confraternita rapolanese ha bisogno di essere trasmessa alle nuove generazioni, il testimone della carità, come noi l’abbiamo ricevuto, sarà veramente fecondo se riusciremo ad appassionare i giovani a questa Confraternita che ha segnato la vita della comunità. Per questo impegno sono chiamati gli stessi giovani ad influenzare e coinvolgere i loro coetanei. Con questo passaggio si vuole inoltre proporre ai tanti giovani presenti nel territorio l’esperienza della carità e del dono della vita agli altri. È importante che una Confraternita radicata nel nostro territorio pensi al suo futuro con la convinzione che quando una Misericordia funziona e si radica nel suo spirito iniziale, anche la comunità stessa e i singoli che in essa abitano ne trovano beneficio.

È con queste convinzioni che vogliamo scommettere sui giovani, nella loro esuberanza tipica di questa età per far emergere il bene che hanno nel cuore ed esprimerlo nel servizio verso gli altri. Le premesse sono buone, i numeri non mancano, l’importante è trovare la strada per coinvolgere le nuove generazioni, aiutate in questo anche dalle felici intuizioni del nostro vescovo Riccardo Fontana il quale vede nella Misericordia un canale privilegiato da usare per raggiungere e coinvolgere i giovani; non più come problema ma come risorsa positiva per la comunità rapolanese.” Prosegue il Governatore Fabrizio Tofani: “Nella assemblea si sono affrontate poi le novità che verranno indotte a breve della Legge regionale 70 del dicembre 2010 che disciplinerà il trasporto sanitario. Come Associazione, siamo fortemente preoccupati per gli scenari futuri. Nel frattempo nel territorio delle Crete Senesi, in sinergia con la Misericordia di Asciano e altre consorelle, metteremo sul territorio oltre all’ambulanza di emergenza presente, un ulteriore mezzo di soccorso che garantirà un ancor migliore servizio a tutta la comunità.”

SCRIVI UN COMMENTO

Galleria fotografica

CAPITALE SOCIALE: € 10.000 I.V. - P.IVA/CF 01190490522 - Registrazione Tribunale di Siena n.683 del 25.6.1999 -