Arte che crea legami, al Siena Art Institute tornano le cartoline dal mondo di “Drawing Connections”

Capolavori in miniatura che spiccano per la scelta dei materiali e per l’originalità delle tecniche utilizzate, dall’asfalto che imprime la propria impronta sulla tela alla grafite che lascia un segno indelebile sulla carta, dalla polvere che racconta la storia del luogo in cui è stata raccolta fino ai capelli che si fanno filo con cui cucire a mano il proprio autoritratto. Un’esplosione di creatività condensata in un formato insolito per un’opera d’arte, ma non per questo meno efficace: 15 cm x 10,5 cm.

 

Da sabato 22 ottobre a venerdì 28 ottobre le aule e i corridoi del Siena Art Institute tornano ad ospitare, stavolta per un’intera settimana, la mostra “Drawing Connections”: 5000 lavori originali realizzati per l’evento di apertura della scuola da artisti di tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Cina, dall’Africa all’Australia, dall’Europa al Sud America. “Dopo l’esposizione del 24 settembre, un nuovo allestimento – spiega Miriam Grottanelli, direttrice del Siena Art Institute – con cui vogliamo valorizzare gli artisti con un evento dedicato interamente a loro e dare alla città l’opportunità di tornare ad ammirare, o di ammirare per la prima volta, le loro originalissime creazioni. A fare da corollario alla mostra, visite guidate per le scuole e laboratori creativi per adulti e bambini.

 

“Drawing Connections” si aprirà sabato 22 ottobre alle 18 e potrà essere visitata, eccezionalmente, fino alle 22. Domenica 23, dalle 16 alle 18, spazio ai laboratori creativi per grandi e piccini, che potranno divertirsi con uno dei corsi d’arte autunnali del Siena Art Institute e scoprire, magari, un talento da coltivare con passione anche in futuro. Ai bambini dai 6 ai 10 anni sarà dedicato il laboratorio di Pia Kalfon, che attraverso il gioco, la fiaba, i suoni, la pittura, i colori e il lavoro con il corpo darà ai più piccoli l’opportunità di conoscere più da vicino se stessi e le proprie emozioni e di imparare ad affrontare la realtà in modo giocoso e divertente. Per i ragazzi dai 10 ai 13 anni, invece, Anna Benedetto ha ideato un percorso tra arte e consapevolezza tutto dedicato al riciclo: portate oggetti del vostro quotidiano che non utilizzate più – questo l’appello dell’artista – e scoprirete come un bottone, un pezzo di spago, un vecchio strofinaccio possano riprendere vita e trasformarsi in un’opera d’arte collettiva, un grande e coloratissimo patchwork a cui ognuno contribuirà con un pezzetto della propria creatività. Ad adulti e ragazzi dai 14 anni in su sono invece dedicati i laboratori di ceramica di Silvia Ghelardini – un’occasione per muovere i primi passi con le tecniche di foggiatura e decorazione e sperimentare in prima persona l’affascinante arte di plasmare un oggetto con le proprie mani – e quello di scrittura creativa con Jeff Shapiro, un’opportunità per divertirsi a giocare con le parole e imparare ad utilizzarle per comunicare, informare, provocare, sedurre. L’ingresso è gratuito. Per partecipare è sufficiente prenotarsi entro venerdì 21 ottobre, telefonando al Siena Art Institute allo 0577 532001 oppure inviando una email a info@sienaart.org.

 

Uno spazio speciale sarà dedicato alle scuole

 

“Stiamo prendendo contatti con i dirigenti degli istituti cittadini – conferma Miriam Grottanelli – per invitare gli studenti a venire a trovarci per visitare questo nuovo allestimento: i lavori in mostra sono una così bella testimonianza del talento, delle idee, degli straordinari legami che l’arte può contribuire a costruire che crediamo possano rappresentare un interessante oggetto di studio dal punto di vista non solo artistico ma anche antropologico e sociale”.

 

“Speriamo – conclude Grottanelli – che le scuole e tutta la città rispondano a questa nuova iniziativa con l’entusiasmo e la curiosità con cui hanno partecipato al nostro evento inaugurale”. La mostra “Drawing Connections” sarà aperta fino a venerdì 28 ottobre, ad ingresso libero e gratuito, tutti i giorni dalle 14 alle 18. Visite in orari diversi possono essere prenotate contattando il Siena Art Institute allo 0577 532001 o inviando una email a info@sienaart.org.

 

La mostra “Drawing Connections”

 

L’esposizione è il frutto della creatività di artisti di oltre 70 paesi del mondo che, tra luglio e settembre, hanno risposto all’appello del Siena Art Institute a partecipare, con un lavoro originale formato cartolina (15 cm x 10.5 cm), ad una collettiva che è stata parte dell’evento inaugurale della scuola, il 24 settembre. L’invito è stato accolto da artisti da ogni angolo del pianeta, dagli Stati Uniti alla Cina, dall’Africa al Sud America, dall’Europa all’Australia. Molte le gallerie d’arte che hanno partecipato con propri lavori, come la First Floor Gallery di Harare, Zimbabwe, la Yukari Art Contemporary di Rokyo, Giappone, la Art Street Gallery di Fredericksburg, Virginia. Tante anche le scuole rappresentate, dal Connecticut College di New London, Connecticut, alla Fairleigh Dickinson University di Teaneck, New Jersey, fino alla Salwan Public School in India. Un’esplosione di creatività senza confini realizzata con i mezzi espressivi e sui supporti più diversi: dalla pittura alla fotografia, dalla scultura al collage fino alla computer graphics, su tela, su carta, su tessuto, su resina di plastica, su vetro o su terracotta e con materiali talvolta molto originali come cenere, francobolli e circuiti elettronici. Le 5000 opere arrivate alla scuola saranno raccolte in un catalogo digitale che sarà pubblicato a novembre sul sito del Siena Art Institute, www.sienaart.org . Il progetto “Drawing Connections” continuerà come mostra itinerante e sarà ospitato in varie gallerie e spazi pubblici di tutto il mondo, a partire da Londra.

SCRIVI UN COMMENTO

Galleria fotografica

CAPITALE SOCIALE: € 10.000 I.V. - P.IVA/CF 01190490522 - Registrazione Tribunale di Siena n.683 del 25.6.1999 - Direttore Responsabile Stefano Bisi